Top Story

Liceità Trattamento

Liceità del trattamento: come scegliere la base di liceità corretta e evitare le conseguenze negative

03 May 2021

di Marco CASSARO

Liceità del trattamento: come scegliere la base di liceità corretta e come evitare le conseguenze negative di una scelta erronea.

Scegliere la corretta base di liceità del trattamento non è mai stato così importante.

Le “Linee guida 5/2020 sul consenso ai sensi del regolamento (UE) 2016/679”(1) nonché le “Linee guida 2/2019 sul trattamento di dati personali ai sensi dell’articolo 6, paragrafo 1, lettera b), del regolamento generale sulla protezione dei dati nel contesto della fornitura di servizi online agli interessati”(2) emanate dal European Data Protection Board (EDPB) così come le sanzioni dell’Autorità di Vigilanza Greca (HDPA) a PWC in merito all’erronea valutazione della corretta base di liceità del trattamento ma anche e soprattutto quelle comminate dall’Autorità Garante Nazionale a Società di call center, Società di Telefonia, Enti Locali etc., ci ricordano come i Titolari del Trattamento siano chiamati a qualificare correttamente la base di liceità del trattamento dei dati nonché a fornire le relative giustificazioni in relazione alla scelta fatta; pena la comminazione di una sanzione.

Continua a leggere

FED Federal Reserve Bank Report

FED: troppo presto per il taper tantrum?

29 April 2021

di Ivo INVERNIZZI

1. Powell, il ritorno all’inflazione e gli attesi ‘progressi sostanziali’ dell’economia

Secondo il parere di alcuni autorevoli analisti, dopo l’intervento Fed di marzo 2021, era improbabile che la riunione del 27-28 aprile del FOMC fosse foriera di importanti novità in ambito monetario. La Fed avrebbe potuto introdurre un mero dettaglio per l’implementazione tecnica di quanto già annunciato in marzo e al solo fine di sostenere i tassi a breve termine. Sulla base della ragionevole considerazione che l’economia a stelle strisce dista ancora considerevolmente dagli obiettivi Fed d’inflazione, piena occupazione e stabilità dei prezzi, era implausibile che il FOMC fornisse un dettaglio tecnico e una tabella di marcia su un possibile tapering.

In molti accettavano l’ipotesi che al presidente Jerome Powell fosse chiesto in conferenza stampa un ragguaglio più preciso sul termine “ulteriore progresso sostanziale” dell’economia, oppure quale fosse il riferimento a ‘condizioni finanziarie favorevoli’.

Del resto, era sentiment diffuso sui mercati finanziari che, il meeting Fed di aprile si rivelasse un ‘non-event’, caratterizzato sia dalla ovvia constatazione che l’economia fosse migliorata, sia dall’assenza di riferimenti al futuro tapering.

Continua a leggere

Decreto Legge 231

Il D. Lgs. 231 /2001: scopo della normativa ed evoluzione dalle origini ai giorni nostri

27 April 2021

di Maurizio RUBINI

Il D.Lgs. n. 231/2001, recante la “Disciplina della responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni anche prive di personalità giuridica”, come noto, ha introdotto nell’ordinamento italiano la responsabilità amministrativa degli enti per reati commessi nel loro interesse o vantaggio da persone legate al soggetto giuridico da specifici rapporti normativamente previsti.

A giugno 2021 il Decreto 231 compirà 20 anni. Una lunga storia cadenzata da un continuo fiorire di reati presupposto e da indirizzi giurisprudenziali e dottrinali che ne hanno delineato l’evoluzione e la concreta applicazione da parte degli enti non senza ostacoli.

Continua a leggere

BCE Lagarde Report

BCE: sempre alla ricerca d’inflazione

23 April 2021

di Ivo INVERNIZZI

1. Panetta: “harder, better, faster, stronger”

È ormai consuetudine per i mercati finanziari, sotto la presidenza BCE di Christine Lagarde, essere preparati a un’indiscutibile prevedibilità nei contenuti dell’annuncio di politica monetaria. Secondo autorevoli opinioni di noti player di mercato, il 22 aprile il Governing Council BCE non avrebbe certamente dato materiale nuovo di discussione a Lagarde in conferenza stampa.

In tal, era ragionevole evincere che, i messaggi principali fossero stati già stati ben assimilati: la ripresa economica in area euro si sarebbe mantenuta sulla buona strada (“ritardata ma non deragliata”), il tanto atteso aumento dell’inflazione sarebbe stato transitorio, BCE avrebbe mantenuto il proprio impegno a farsi parte attiva sui mercati obbligazionari a lungo termine forse estendendo il PEPP per tutto il 2022.

Gli esperti sembravano quindi preparati a un “nulla di nuovo sul fronte occidentale” rispetto all’annuncio di marzo.

Continua a leggere

Anticorruzione G20 ACWG Procura Europea

La lotta alla corruzione tra G20 e Procura Europea

21 April 2021

di Florinda SCICOLONE

Quest’anno la Presidenza italiana del G20 si è posta come obiettivo prioritario la lotta alla corruzione.

L’esigenza improcrastinabile di aver posto tale obiettivo, evidentemente, è stata la conseguenza dell’analisi dei numeri sul fenomeno corruttivo internazionale e nazionale, in seguito alla pandemia da Covid-19.

Infatti, i dati del 2020 fotografano un quadro veramente allarmante tali da far considerare, ormai, il fenomeno nella sua interezza come una calamità sociale che sta mettendo, fortemente, a rischio la produttività e la competitività delle imprese nonché la crescita economica.

In Italia, per il G20, dal 29 marzo al giorno 1 aprile, ha avuto luogo il primo meeting del Gruppo di Lavoro Anticorruzione (ACWG, Anti-Corruption Working Group).

Continua a leggere

Filiera Agroalimentare

Filiera agroalimentare e compliance aziendale

19 April 2021

di Marco AVANZI

Un nuovo passo e un nuovo perimetro di tutele. Sono queste le modifiche all’orizzonte in materia di rapporti commerciali all’interno della filiera agroalimentare.

Con la direttiva UE) 2019/633(1) in materia di “pratiche commerciali sleali nei rapporti tra imprese nella filiera agricola e alimentare” le istituzioni europee si sono determinate ad intervenire nuovamente all’interno dei rapporti economici tra le imprese del settore al fine di ridurre e prevenire squilibri che vadano ad impattare sulle SME/PMI e filiera agroalimentare attraverso l’introduzione di divieti e obblighi nella definizione delle scelte commerciali.

Continua a leggere

Economia Circolare

Sostenibilità e neutralità climatica, come raggiungere gli obiettivi economici del Green Deal

16 April 2021

Redazione

Vivere in un mondo senza rifiuti dove i prodotti sono condivisi, riparati e riutilizzati. E alla fine del ciclo di vita diventano materie prime per nuovi prodotti. Un’economia fondata sul riuso invece che il modello consumistico attuale in cui i prodotti, una volta esauriti, vengono buttati via.

Sembra un’utopia. Invece, l’economia circolare con fonti energetiche e materie prime rinnovabili dovrà essere la realtà nel 2050 sia in Italia sia in Europa.

Ci sono già aziende che considerano la sostenibilità un vero e proprio business model in grado di generare profitti. Vediamo i casi di alcune industrie produttrici europee che investono nella circolarità perché genera profitti.

Continua a leggere

whistleblowing eutanasia

Corte Europea dei Diritti dell’Uomo: sentenza whistleblowing e eutanasia

14 April 2021

di František NONNEMANN

La Corte europea dei diritti dell’uomo: sei principi per la protezione degli informatori (whistleblower).

Gli Stati membri dell’Unione Europea sono obbligati a recepire la Direttiva 2019/1937 – sulla Protezione delle Persone che segnalano violazioni del Diritto della UE(1) – entro il 17 dicembre 2021.

Per molti Stati membri si tratterà del primo Regolamento Generale sul Whistleblowing, pertanto, la relativa giurisprudenza diventa molto importante ai fini della sua interpretazione.

La Corte Europea dei Diritti dell’Uomo (CEDU o ECHR, European Court of Human Rights) si è recentemente pronunciata su un caso di whistleblowing (denuncia di irregolarità) relativa alla divulgazione dei sospetti di un dipendente verso un suo collega.

La decisione della Corte contiene sei principi fondamentali per la protezione degli informatori (whistleblower) durante l’intero processo di segnalazione delle irregolarità (whistleblowing).

Continua a leggere

SupTech

Esperienze e Progetti SupTech in ambito mondiale

12 April 2021

di Nunzia RUSSO

Nei miei articoli precedenti trattavo di FinTech, SupTech, RegTech e delle nuove tecnologie applicate alla regolamentazione con un focus in ambito Antiriciclaggio e Antiterrorismo.

Andiamo a riprendere brevemente i concetti fondamentali e poi trattiamo di esperienze ed esperimenti in ambito SupTech che sono state realizzate allargando il perimetro a livello mondiale.

Le FinTech, di cui farò solamente un cenno in questo articolo, sono le nuove aziende che hanno come core business la tecnologia applicata alla finanza. Queste ultime hanno avuto un grande incremento numerico negli ultimi anni. L’Italia conta ormai quasi 300 aziende e un fatturato di circa 270 milioni di euro nel solo 2019.

Continua a leggere

outsourcing banca

Occhi sul futuro: Banche piccole e medie insieme su un’unica piattaforma

09 April 2021

Redazione

Nel settore bancario è in corso una grossa trasformazione che richiede notevoli investimenti nell’infrastruttura bancaria. I motivi della trasformazione che investe tutte le banche sono noti ma vale la pena elencarli brevemente: gli sviluppi legati a leggi e regolamenti, gli Instant Payments, l’Open Banking, la crescente concorrenza del Fintech, le bigtech e le challenger banks.

A questi fattori occorre aggiungere i bassi tassi di interesse e la crisi dovuta al Covid-19 che aumentano la pressione su tutto il settore e soprattutto sulle banche piccole e medie. Queste ultime, secondo la BCE, generano strutturalmente pochi utili, già da prima della pandemia.

Il modello di business delle banche è sottoposto a forti pressioni e sono soprattutto le banche di piccole e medie dimensioni a ricercare riduzione dei costi e consolidamento aziendale.

Continua a leggere