Florinda Scicolone

Giurista d’Impresa e specializzata nelle normative compliance. Master Executive in Programme Compliance Management presso la Luiss Business School. Dopo la pratica forense presso l’Avvocatura Distrettuale dello Stato, ha svolto sempre il suo percorso professionale come Legal in house, ricoprendo il ruolo di Responsabile degli Affari Legali in diversi settori, maturando esperienza sia presso Ente Morale Nazionale/Internazionale, sia presso diverse società. Attualmente è Senior Legal Counsel presso Pranema del Gruppo Locorotondo della Sanità Privata. Durante la legislatura 2001- 2006, presso gruppo parlamentare Senato della Repubblica, Autrice presso rivista on line di commenti giuridici delle proposte di legge calendarizzate per discussione e/o approvazione. Ha seguito l’iter parlamentare commentando fino alla sua approvazione la Legge 7/2006. Socia di AIGI – Associazione Italiana Giuristi d’Impresa- e membro del “Cantiere Etica e Legalità” di AIGI. Socia e Revisore Contabile supplente del Centro Studi Giorgio Ambrosoli. Socia di AITRA - Associazione Italiana Trasparenza e Anticorruzione. Socia della Fondazione Marisa Bellisario, delegata come socia giurista d’impresa nel 2019 ai lavori del “Tavolo della Finanza sostenibile” al Seminario Internazionale “Donne, economia & Potere” su “Sustainable Growth”. I lavori del Seminario hanno prodotto un documento sui temi della sostenibilità presentato alle Istituzioni. Membro del Progetto Telematico “Donne che fanno la differenza” e autrice della Newsletter “AvantiDonne” della Fondazione Marisa Bellisario. Nel 2006 candidata alla Camera dei Deputati.
EPPO 1 giugno procura europea

Procura Europea (EPPO). La svolta epocale è iniziata

14 June 2021

di Florinda SCICOLONE

Giorno 1 giugno 2021 è stata una data che a futura memoria la troveremo scritta nelle pagine della storia dell’Unione Europea.

Verrà ricordata come la data nella quale è avvenuta una svolta epocale, in quanto è diventata, finalmente, operativa la Procura Europea (EPPO) acronimo inglese di European Public Prosecutor’s Office.

Il Ministro della Giustizia Marta Cartabia, il 23 maggio scorso, intervenendo, in occasione dell’anniversario della strage di Capaci ha indicato che nella nuova Procura Europea troviamo un lascito del Giudice Giovanni Falcone, in quanto ha ricordato :“ che a livello europeo è stato il primo a intuire che occorreva una protezione degli interessi finanziari”.

Continua a leggere

Compliance Recovery Plan EU

Recovery Plan: il risultato dipenderà dalla Compliance

19 May 2021

di Florinda SCICOLONE

L’espressione che in questi ultimi giorni riecheggia alla mente a ritmo serrato è senza ombra di dubbio “Recovery plan”.

Il Piano per la ripresa dell’Unione Europea, denominato “Next Generation EU”, meglio conosciuto come “Recovery plan” presentato dalla Commissione europea nel maggio 2020 che contiene un pacchetto di misure e iniziative che come fine si prefigge quello di supportare economicamente gli Stati membri al fine di fronteggiare la gravissima crisi economica conseguente alla pandemia da Covid-19.

Piano che ha trovato la sua applicazione definitiva dal Parlamento e Consiglio UE nel Febbraio 2021 con approvazione del Regolamento n. 2021/241(1) prevedendo fondi per Euro 750 MLD articolato in tre pilastri ed in diversi programmi e iniziative.

Nell’ambito del Piano, la parte più importante è costituita dal meccanismo per la ripresa e la resilienza nel quale sono stati stanziati euro 672,5 MLD per le riforme ed investimenti, di cui euro 360 MDL di prestiti e euro 312, 5 MLD di sovvenzioni a fondo perduto.

Continua a leggere

Anticorruzione G20 ACWG Procura Europea

La lotta alla corruzione tra G20 e Procura Europea

21 April 2021

di Florinda SCICOLONE

Quest’anno la Presidenza italiana del G20 si è posta come obiettivo prioritario la lotta alla corruzione.

L’esigenza improcrastinabile di aver posto tale obiettivo, evidentemente, è stata la conseguenza dell’analisi dei numeri sul fenomeno corruttivo internazionale e nazionale, in seguito alla pandemia da Covid-19.

Infatti, i dati del 2020 fotografano un quadro veramente allarmante tali da far considerare, ormai, il fenomeno nella sua interezza come una calamità sociale che sta mettendo, fortemente, a rischio la produttività e la competitività delle imprese nonché la crescita economica.

In Italia, per il G20, dal 29 marzo al giorno 1 aprile, ha avuto luogo il primo meeting del Gruppo di Lavoro Anticorruzione (ACWG, Anti-Corruption Working Group).

Continua a leggere

Pass Vaccinali

Pass vaccinali – L’importanza della certezza del diritto

24 March 2021

di Florinda SCICOLONE

Il giorno 1 Marzo 2021 il Garante della Privacy italiano ha pubblicato una nota di enorme rilievo nella quale esplicita il “no ai pass vaccinali”(1) per accedere a locali o fruire servizi senza disposizione legislativa nazionale.

Il Garante, in particolare, indica, che: “i dati relativi allo stato vaccinale, infatti, sono dati particolarmente delicati e il loro trattamento non corretto può determinare conseguenze gravissime per la vita e i diritti fondamentali delle persone: conseguenze che, nel caso di specie, possono tradursi in discriminazioni, violazioni e compressioni illegittime di libertà costituzionali”.

Conseguentemente, il Garante ritiene che il trattamento dei dati vaccinali ai fini di accesso a determinati locali o di fruizioni di determinati servizi, debba essere oggetto di una norma di legge nazionale ad hoc che risulti conforme ai principi della normativa privacy in vigore.

Continua a leggere

231 etica

D.Lgs 231/01 – Una scelta etica che conviene all’Impresa

17 February 2021

di Florinda SCICOLONE

Nel giugno 2001 entrava in vigore in Italia il D.Lgs 231.

Dall’entrata in vigore ad oggi sono stati dedicati fiumi d’inchiostro all’analisi giuridica della normativa de qua.

Dopo vent’anni, con certezza si può affermare che l’introduzione del D.Lgs 231/01 ha permesso una rivoluzione copernicana in tema di etica e legalità d’impresa, segnando profondamente un passo di svolta storico prima nell’ordinamento giuridico italiano e poi dentro la corporate governance.

Dal momento che tale disposizione normativa ha previsto l’introduzione del principio giuridico “societas puniri potest”, annullando, quindi, il principio che fino a quel momento vigeva in Italia: “societas delinquere non potest”.

Continua a leggere

Parita di genere

Parità di genere aziendale. Scelta etica o compliance normativa?

20 January 2021

di Florinda SCICOLONE

L’orientamento internazionale che si va delineando indica che la corporate gender equality nel prossimo futuro potrebbe non essere più considerata una scelta etica aziendale, bensì, adempimento al quale tutte le imprese dovranno adeguarsi per non incorrere nel rischio di non conformità.

Infatti, è in atto un percorso internazionale che sta seguendo una direzione di marcia ben precisa che come scopo precipuo sembra mirare al raggiungimento di una forma di obbligatorietà sulle politiche di parità di genere nella Corporate Governance.

Continua a leggere

Compliance Normativa EU

Compliance Normativa: l’importanza della gerarchia delle Fonti di diritto

16 December 2020

di Florinda SCICOLONE

La Compliance normativa ovvero le disposizioni legislative a cui le imprese, per non incorrere nel rischio di non conformità, devono adeguarsi nel rispetto “dell’Etica e Legalità”.

L’analisi del panorama legislativo degli ultimi anni della normativa compliance mi fornisce una riflessione giuridica verso l’importanza delle fonti dell’Unione Europea sul diritto nazionale.

Mi riferisco alle fonti dell’Unione Europea derivate che costituiscono atti legislativi vincolanti, in particolar modo mi riferisco ai Regolamenti con valore erga omnes e alle Direttive. Infatti, essendo la materia de qua trattata ampiamente da tali fonti dell’Unione Europea, nel nostro ordinamento legislativo si assiste di fatto, conseguentemente e spesso, all’affermazione del diritto dell’Unione Europea sul diritto nazionale.

Continua a leggere