Florinda Scicolone

Florinda Scicolone

Giurista d'Impresa
Giurista d’Impresa e specializzata nelle normative compliance.

Master Executive in Programme Compliance Management presso la Luiss Business School. Dopo la pratica forense presso l’Avvocatura Distrettuale dello Stato, ha svolto sempre il suo percorso professionale come Legal in house, ricoprendo il ruolo di Responsabile degli Affari Legali in diversi settori, maturando esperienza sia presso Ente Morale Nazionale/Internazionale, sia presso diverse società. Attualmente è Senior Legal Counsel delle Società del Gruppo Locorotondo del settore Healthcare.

Durante la legislatura 2001- 2006, presso gruppo parlamentare Senato della Repubblica. Autrice presso rivista on line di commenti giuridici delle proposte di legge calendarizzate per discussione e/o approvazione. Ha seguito l’iter parlamentare commentando fino alla sua approvazione la Legge 7/2006.

Socia di AIGI – Associazione Italiana Giuristi d’Impresa- e membro del “Cantiere Etica e Legalità” di AIGI. Socia e Revisore Contabile supplente del Centro Studi Giorgio Ambrosoli. Socia e membro del Consiglio Direttivo di AITRA - Associazione Italiana Trasparenza e Anticorruzione. Socia della Fondazione Marisa Bellisario, delegata come socia giurista d’impresa nel 2019 ai lavori del “Tavolo della Finanza sostenibile” al Seminario Internazionale “Donne, economia & Potere” su “Sustainable Growth”. I lavori del Seminario hanno prodotto un documento sui temi della sostenibilità presentato alle Istituzioni. Membro del Progetto Telematico “Donne che fanno la differenza” e autrice della Newsletter “AvantiDonne” della Fondazione Marisa Bellisario. Membro della Fondazione Centesimus Annus Pro Pontefice .

Nel 2006 candidata alla Camera dei Deputati.
empowerment women

La certificazione di parità di genere diventerà Compliance

16 May 2022

di Florinda SCICOLONE

Per la Corporate Governance l’empowerment women diventerà presto importante materia di compliance a cui le aziende dovranno adeguarsi per non vedersi il rischio di non eccellere in competitività ed in premialità nella partecipazione dei bandi.

Ad elevare l’empowerment women sempre di più nell’alveo della materia compliance è lo strumento della certificazione di parità di genere, prevista dal PNRR, normata con la legge 162/2021(1) che ha modificato il Codice per le pari opportunità e con la legge di Bilancio 2022.

Continua a leggere

Sostenibilità-Business-Etica

Sostenibilità Integrale e Responsabilità della Finanza per uno Sviluppo Etico

28 February 2022

di Florinda SCICOLONE

Sostenibilità, oggi, è uno dei temi più invocati, usati e talvolta abusati in quanto si identifica in tale concetto tutto il contrario di tutto.

È un trend parlare di sostenibilità, ma realmente cosa dobbiamo intendere per sostenibilità integrale, da dove nasce la necessità di affermare lo sviluppo di tale tema.

Sembrerebbe che il primo documento ufficiale in cui ebbe inizio lo sviluppo sostenibile sia stata la risoluzione 38/16 dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel 1983. Risoluzione con la quale le Nazioni Unite istituirono la Commissione Mondiale sull’Ambiente e lo Sviluppo alla quale venne affidato il compito di stilare nel 1987 un rapporto che prese il nome di Rapporto Brundtland.(1)

Continua a leggere

Lella Golfo Authority garante per la parità di genere

Art. 51 Costituzione e Authority garante per la parità di genere

13 December 2021

di Florinda SCICOLONE

Nella strategia della parità di genere emanata dal Governo sono indicate cinque priorità che riguardano: Lavoro, Reddito, Competenze, Tempo e Potere.

Un provvedimento normativo importante approvato dal Governo, in esecuzione al PNRR, in vigore dallo scorso 3 dicembre. Mi riferisco “alla legge 162/2021 per le pari opportunità in ambito lavorativo”(1) a cui sono stati destinati come fondi 50 miliardi di Euro per il 2022.

Continua a leggere

Donne Sostenibilita

Il ruolo delle donne per uno sviluppo sostenibile a sostegno del business

01 December 2021

di Florinda SCICOLONE

Alla Camera dei Deputati, lo scorso 12 novembre 2021 si è celebrato il decennale della Legge Golfo-Mosca. Una normativa che ha saputo consegnare, in soli tre mandati di rinnovo dei board dei CdA delle quotate, il 42,8% di presenze femminili.

La legge Golfo- Mosca non ha raggiunto solo un risultato numerico, che già solo per questo, meriterebbe l’oscar per una vittoria epocale in tema di parità di genere aziendale, ma la vera rivincita è sottesa nell’aver saputo rompere gli argini, infranto gli stereotipi che ecclissavano questo nostro Paese contribuendo in modo significativo ad un processo di un cambiamento culturale.

L’esperienza vissuta personale di vent’anni di empowerment femminile in Italia mi permette di asserire con assoluta certezza che oggi il seme del cambiamento sta cominciando a produrre frutti, dal momento che la parità di genere è entrata nell’agenda del Governo attuale.

Continua a leggere

Confindustria Dlgs 231

Nuove Linee Guida 231 di Confindustria: il trionfo della Compliance Integrata

13 October 2021

di Florinda SCICOLONE

Confindustria lo scorso giugno ha pubblicato un nuovo aggiornamento nelle “Linee Guida per la costruzione dei modelli di organizzazione gestione e controllo ai sensi del D.Lgs 231/01”.

L’aggiornamento de quo non ha posto una modifica alla struttura, originariamente approvate nel 2002, ma un ampliamento necessitato dalle novità poste dal panorama legislativo .

Sulla base delle novità normative che ritroviamo nell’ordinamento italiano, la parte generale delle nuove Linee Guida prevedono:

Continua a leggere

Agenzia Cybersicurezza Nazionale

Agenzia per la Cybersicurezza Nazionale ed il ruolo importante del Copasir

07 September 2021

di Florinda SCICOLONE

Finalmente lo Stato italiano ha un organismo distinto dal comparto intelligence al quale è stato affidato il compito precipuo per la tutela della cybersicurezza nazionale.

Infatti, lo scorso 4 agosto, il Parlamento con la Legge 109/2021(1) ha convertito il Decreto Legge 82/21(2) e ha quindi approvato in modo definitivo “disposizioni urgenti in materia di cybersicurezza, definizione dell’architettura nazionale di cybersicurezza e istituzione dell’Agenzia per la cybersicurezza nazionale”.

Provvedimento che, rispetto agli altri stati, arriva con notevole ritardo. Basti pensare che la Germania ad esempio è dotata di un’Autorità nazionale di resilienza cybernetica già dal 1991 e la Francia dal 2009.

Continua a leggere

Green Pass Obbligatorio

Green Pass obbligatorio senza Obbligo Vaccinale?

27 July 2021

di Florinda SCICOLONE

Il Decreto Legge del 18 Maggio 2021, n. 65(1) che aveva ad oggetto anche l’obbligo delle certificazioni verdi non è stato convertito in Legge. A rendere tale notizia è proprio la lettura della Gazzetta Ufficiale numero 171 del 19 Luglio 2021(2).

Lo scorso 22 luglio è stato emanato l’estensione dell’obbligo del Green Pass, ancora una volta, attraverso una decretazione d’urgenza, però contemporaneamente, ad oggi, non è stato emanato un obbligo normativo di imposizione vaccinale, tranne che per il personale sanitario.

L’estensione dell’obbligo dei Green Pass previsto dal Decreto legge del 23 Luglio(3) troverebbe, allo stato dei fatti, una soluzione più conveniente giuridicamente alla luce del dettato costituzionale se fosse normata contemporaneamente l’obbligo di imposizione vaccinale, nella quale sarebbe individuata la categoria dei cittadini, se erga omnes o solo per alcune categorie e lo stesso testo di legge sarebbe necessario che individuasse quali categorie di soggetti per motivi di salute risulterebbero esenti.

Continua a leggere

Legge 120 2011 Golfo Mosca

Legge Golfo-Mosca. I primi dieci anni

28 June 2021

di Florinda SCICOLONE

Celebriamo idealmente 10 anni (28-06-2011) dall’approvazione della Legge Golfo-Mosca con una settimana di articoli al femminile, firmati dalle nostre autrici.

“Stiamo per votare una proposta di legge che mi onoro di aver pensato, condiviso e presentato come prima firmataria, è per me un grande giorno, ma credo che lo sia per tutte le donne italiane…”.

Sono le parole pronunciate, dall’On. Lella Golfo alla Camera del Deputati, in occasione della dichiarazione di voto il 28 giugno 2011, giorno nel quale venne votata e approvata la Legge 120/2011, meglio conosciuta come Legge Golfo-Mosca.

Nel giorno che ricorre il decennale della Legge ritengo interessante ricordare quale era la fotografia dei CdA e dei collegi sindacali delle quotate al momento in cui venne approvata la normativa medesima.

Continua a leggere

EPPO 1 giugno procura europea

Procura Europea (EPPO). La svolta epocale è iniziata

14 June 2021

di Florinda SCICOLONE

Giorno 1 giugno 2021 è stata una data che a futura memoria la troveremo scritta nelle pagine della storia dell’Unione Europea.

Verrà ricordata come la data nella quale è avvenuta una svolta epocale, in quanto è diventata, finalmente, operativa la Procura Europea (EPPO) acronimo inglese di European Public Prosecutor’s Office.

Il Ministro della Giustizia Marta Cartabia, il 23 maggio scorso, intervenendo, in occasione dell’anniversario della strage di Capaci ha indicato che nella nuova Procura Europea troviamo un lascito del Giudice Giovanni Falcone, in quanto ha ricordato :“ che a livello europeo è stato il primo a intuire che occorreva una protezione degli interessi finanziari”.

Continua a leggere

Compliance Recovery Plan EU

Recovery Plan: il risultato dipenderà dalla Compliance

19 May 2021

di Florinda SCICOLONE

L’espressione che in questi ultimi giorni riecheggia alla mente a ritmo serrato è senza ombra di dubbio “Recovery plan”.

Il Piano per la ripresa dell’Unione Europea, denominato “Next Generation EU”, meglio conosciuto come “Recovery plan” presentato dalla Commissione europea nel maggio 2020 che contiene un pacchetto di misure e iniziative che come fine si prefigge quello di supportare economicamente gli Stati membri al fine di fronteggiare la gravissima crisi economica conseguente alla pandemia da Covid-19.

Piano che ha trovato la sua applicazione definitiva dal Parlamento e Consiglio UE nel Febbraio 2021 con approvazione del Regolamento n. 2021/241(1) prevedendo fondi per Euro 750 MLD articolato in tre pilastri ed in diversi programmi e iniziative.

Nell’ambito del Piano, la parte più importante è costituita dal meccanismo per la ripresa e la resilienza nel quale sono stati stanziati euro 672,5 MLD per le riforme ed investimenti, di cui euro 360 MDL di prestiti e euro 312, 5 MLD di sovvenzioni a fondo perduto.

Continua a leggere