Alberto Moriani

Alberto Moriani

CSR/ESG Advisor, Head of Sustainability ESG c/o Nest S.r.l.
CSR/ESG Advisor, Head of Sustainability ESG c/o Nest S.r.l.

Laureato in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi Alma Mater Studiorum di Bologna, Iscritto all’Albo Avvocati di Pesaro dall’anno 1998, CSR/ESG Advisor, Master Certificate in management e comunicazione della sostenibilità ambientale e politiche ESG, consulente accreditato per schemi di certificazione ReMade in Italy, responsabile area sostenibilità ESG di Nest S.r.l.

Si occupa di progettazione e coordinamento delle attività di assessment, strategy e reporting di sostenibilità, società Benefit e certificazioni B Corp.


moriani@nestcompany.it
LinkedIn
La gestione strategica dei rischi ESG

La gestione strategica dei rischi ESG

13 maggio 2024

di Alberto MORIANI

Negli ultimi anni, il Global Risks Report del World Economic Forum ha posto una sempre maggiore enfasi sulle questioni ambientali, sui temi sociali e di governance, sottolineandone la loro potenziale influenza sulle performance finanziarie delle aziende e sulla loro reputazione e competitività.

Ciò in ragione della crescente attenzione che investitori, clienti e regolatori stanno rivolgendo agli aspetti ESG nelle loro decisioni di investimento e nell’acquisto di prodotti e servizi.

Come conseguenza di tali tendenze, le aziende stanno acquisendo consapevolezza dell’importanza strategica di gestire in modo efficace queste tematiche e, soprattutto, i rischi che ne derivano.

Continua a leggere
Life-Cycle-Assessment-Economia-Circolare

Gestire gli impatti del business con l’analisi LCA

29 novembre 2023

di Alberto MORIANI

L’economia circolare coinvolge ormai ogni realtà e settore industriale, imponendo un cambio di paradigma che sia orientato ad un approccio sostenibile alla produzione, fondato su una conoscenza profonda e tecnica dell’impatto ambientale generato da ogni bene, prodotto o servizio lungo il suo intero ciclo di vita.

Sotto tale aspetto, l’analisi LCA costituisce un fondamentale strumento per garantire certezza e credibilità alle informazioni fornite delle aziende in ordine agli impatti generati dalle loro attività, prodotti, servizi e per certificare e comunicare il loro impegno agli stakeholder.

Continua a leggere
Alfabeto Economia Circolare

L’alfabeto dell’Economia Circolare

21 luglio 2023

di Alberto MORIANI

La comunicazione fra gli addetti ai lavori e la società civile è fondamentale per comprendersi e non accoccarsi sulle proprie posizioni ma trovare i punti di incontro su cui costruire i progetti. Questo è vero in tutti i settori ma vale ancora di più nel campo dell’Economia Circolare.

Il Piano d’Azione del Parlamento europeo impone di raggiungere, entro il 2050, un’economia sostenibile e completamente circolare. Occorre coordinare le competenze tecniche, sociali ed economiche affinché si possa rispondere in modo corretto ad ogni domanda – di tipo politico o di sfida tecnologica – proveniente dal Governo, dalle imprese e dalla società civile e mantenere uno sguardo su tutte le possibilità di collaborazione.

Usare le parole con il loro corretto significato diventa fondamentale non solo per evitare malintesi ma soprattutto per non perdere tempo. Da qui nasce l’idea di questo breve vocabolario dell’Economia Circolare.

Continua a leggere
Green Business Rendicontazione Sostenibilita

La nuova Rendicontazione sulla Sostenibilità ed i suoi Principi

31 maggio 2023

di Alberto MORIANI

Secondo la calendarizzazione prevista dalla Direttiva CSRD, le imprese di grandi dimensioni e le piccole e medie imprese, ad eccezione delle microimprese, che sono enti di interesse pubblico, dovranno includere, nella relazione sulla gestione, informazioni necessarie alla comprensione dell’impatto dell’impresa sulle questioni di sostenibilità, nonché informazioni necessarie alla comprensione del modo in cui le questioni di sostenibilità influiscono sull’andamento dell’impresa, sui suoi risultati e sulla sua situazione.

Continua a leggere
ESG Finanza Sostenibile

La gestione sostenibile della finanza e della compliance aziendale

1 marzo 2023

di Alberto MORIANI

Nel 2020, il mondo finanziario si accorse che esisteva un nuovo paradigma di valutazione che imponeva una grande trasformazione.

Il punto di svolta, fu quando Larry Fink, AD del più grande fondo d’investimenti al mondo (BlackRock), scrisse una lettera agli amministratori delle società in cui BlackRock aveva investito, dichiarando che il fondo avrebbe votato contro le politiche societarie non sufficientemente attente ai temi della sostenibilità.

Da quella lettera è iniziata una nuova era per gli investimenti che ha generato una crescita tumultuosa di quelli di stampo sostenibile.

Continua a leggere
Catena-di-fornitura-sostenibile

La gestione sostenibile della catena di fornitura

28 novembre 2022

di Alberto MORIANI

La catena di fornitura costituisce l’insieme dei fornitori, delle aziende e dei prestatori di servizi, necessari ad ottenere un prodotto, dalla sua fabbricazione alla sua vendita attraverso i canali di distribuzione.

Fino ad ora, nella gran parte delle realtà aziendali, la sostenibilità nella gestione della catena di fornitura è stata affrontata limitandosi a osservare solamente gli effetti della gestione delle proprie attività sull’ambiente, senza tener conto delle connessioni tra i vari stadi della catena di fornitura stessa che possono generare impatti negativi.

Continua a leggere

Corporate Sustainability Reporting Directive

I limiti e le criticità delle Dichiarazioni Non Finanziarie

8 giugno 2022

di Alberto MORIANI

Dalla NFRD (Non-Financial Reporting Directive) alla CSRD (Corporate Sustainability Reporting Directive).

La direttiva sulla comunicazione di informazioni di carattere non finanziario (direttiva 2014/95/UE, direttiva NFRD), è stata adottata nel 2014, recepita nella nostra legislazione con il D.Lgs. 254/2016 ed applicata per gli esercizi finanziari a decorrere dal gennaio 2017.

Con tale direttiva si è previsto l’obbligo, per i soggetti coinvolti, di presentare, unitamente al bilancio, anche una dichiarazione di carattere non finanziario (“DNF”), che fornisca informazioni attinenti ad aspetti ambientali, sociali, di gestione del personale, di tutela dei diritti umani, ed al loro impatto sulle persone e sull’ambiente.

Negli ultimi anni, tuttavia, le esigenze di informazione degli utenti sono notevolmente aumentate rispetto al 2014, anno di emanazione della direttiva. E quasi certamente tale tendenza è destinata a proseguire.

Continua a leggere

Circular Customer Care

Le opportunità della Circular Customer Care

1 aprile 2022

di Alberto MORIANI

L’approccio strategico al marketing ha subito, già nell’economia lineare, un processo di irreversibile evoluzione.

A partire da tendenze orientate alla massimizzazione delle vendite, passando attraverso la maturazione di una maggiore focalizzazione al cliente ed alle sue preferenze, si è giunti agli orientamenti più recenti tesi a stabilirne un rapporto che travalica il singolo acquisto e mira a garantire continuità della relazione e della fidelizzazione.

L’evoluzione del rapporto si è resa possibile sviluppando la cosiddetta customer care, che si configura come l’insieme delle strategie, degli obiettivi e delle azioni che un’azienda può sviluppare al fine di attivare e mantenere, nel tempo, una relazione con il cliente.

In sostanza, si forniscono al consumatore non solo il prodotto, ma anche una serie di servizi accessori, pre e post vendita, quali, ad esempio, l’aggiornamento sugli articoli offerti, prodotti in prova gratuita, offerte speciali riservate, carte fedeltà, ecc.

Continua a leggere

Misurare-circolarita-processi

Misurare la circolarità dei processi

17 gennaio 2022

di Alberto MORIANI

La misurazione della circolarità rappresenta un requisito imprescindibile per l’attuazione del percorso di transizione da modelli di business lineari a circolari.

Misurare la circolarità significa monitorare gli aspetti fisici ed economici dei sistemi al fine di acquisire informazioni utili ad identificare gli ambiti di miglioramento e stabilire eventuali nuove priorità.

Per fare ciò, è necessario definire precisi indicatori standardizzabili, verificabili e, soprattutto, replicabili, capaci di fornire un’informazione sintetica relativa ad uno specifico fenomeno.

Continua a leggere

Economia Circolare

Implicazioni e risorse per una transizione verso modelli di business circolari

10 novembre 2021

di Alberto MORIANI

Perché cambiare

Le recenti stime sulla sempre minor disponibilità di risorse naturali e sugli attesi circa 3 miliardi di nuovi consumatori entro il 2030, spingeranno la domanda di beni e servizi a livelli mai registrati fino ad ora, comportando, altresì, un notevole incremento dei costi di approvvigionamento e conseguente riduzione dei ricavi.

A ciò si aggiunga che l’utilizzo delle risorse naturali, quali biomasse, combustibili fossili e minerali che forniscono le basi per la maggior parte di beni, servizi ed infrastrutture che compongono buona parte dei nostri attuali sistemi socio-economici, costituisce una delle principali cause della perdita di biodiversità, delle emissioni di gas serra e dei cambiamenti climatici.

Per tutte queste ragioni, risulta di fondamentale importanza adottare nuovi modelli di business che garantiscano il “disaccoppiamento” tra benessere economico ed uso delle risorse naturali, onde consentire al primo di crescere indipendentemente dalle seconde.

Continua a leggere