News

Nucci - Ripensare il Management Pubblico

Ripensare il Management Pubblico: PRESENTAZIONE

18 October 2021

di Marcello DEGNI

Una prima sensazione che suscita il libro di Nucci “Ripensare il Management Pubblico” scaturisce dal «saper fare», che lo ispira fin dalle prime pagine. È una sensazione positiva perché chi si immerge nella lettura capisce subito che al termine avrà una cognizione consistente dell’argomento trattato, premessa per ulteriori approfondimenti, anche in direzione del «sapere», di cui peraltro vengono forniti importanti riferimenti.

Questo approccio, per chi vuole capire dalla lettura di un testo i punti nodali dell’argomento trattato, oltre ad essere molto utile, è anche fondato sotto il profilo teorico: l’universale vive nella realtà e senza partire da questa nessun percorso razionale può essere costruito.

Continua a leggere

Fiducia

Se manca la fiducia i costi diventano stratosferici

15 October 2021

di Redazione

In un’organizzazione, chi parla apertamente di mancanza di fiducia si ritrova subito con un problema. E, invece, è vero che esaminando in modo critico la fiducia della e nella propria organizzazione si possono migliorare molte cose.

Di questo parla Stephen Covey – uno degli autori di riferimento per i temi di leadership e management – nel suo libro The speed of trust. Sebbene la fiducia non sia una chiara posta del bilancio d’esercizio, quando manca, i costi diventano stratosferici.

Infatti, controllare tutto costantemente e concordare tutto nei minimi dettagli ha un costo incredibile in termini di quantità di tempo e di denaro. È bene ricordarsi sempre che il tempo è denaro. Il quadro è più completo se si considerano anche i costi per la mancata condivisione delle informazioni a causa della poca fiducia nelle altre persone dell’organizzazione e l’influenza della sfiducia (o poca fiducia) sul clima aziendale e sulla motivazione di tutto il team.

Continua a leggere

Confindustria Dlgs 231

Nuove Linee Guida 231 di Confindustria: il trionfo della Compliance Integrata

13 October 2021

di Florinda SCICOLONE

Confindustria lo scorso giugno ha pubblicato un nuovo aggiornamento nelle “Linee Guida per la costruzione dei modelli di organizzazione gestione e controllo ai sensi del D.Lgs 231/01”.

L’aggiornamento de quo non ha posto una modifica alla struttura, originariamente approvate nel 2002, ma un ampliamento necessitato dalle novità poste dal panorama legislativo .

Sulla base delle novità normative che ritroviamo nell’ordinamento italiano, la parte generale delle nuove Linee Guida prevedono:

Continua a leggere

Convegno Digitale: Procura Europea e Lotta alla Corruzione

VIDEO: EPPO un alleato europeo nella lotta alla corruzione

11 October 2021

Redazione

Nei giorni scorsi c’è stato il primo evento italiano che ha coinvolto i magistrati e gli esperti della “super” procura europea EPPO (European Public Prosecutor’s Office). Il Convegno ha visto la partecipazione straordinaria di una Delegazione dell’Ufficio Centrale di EPPO in Lussemburgo.

Il Convegno organizzato da AITRA in collaborazione con Risk & Compliance ha avuto il patrocinio del Ministro della Giustizia, Marta Cartabia e del Procuratore Capo di EPPO, Laura Kövesi.

Risk & Compliance ITALIA con piacere ha realizzato un breve video con un estratto degli interventi di tutti i partecipanti. E, per chi vuole, è disponibile in accesso libero anche il video integrale di tutto il Convegno.

Continua a leggere

Rischio Ambientale

La stima delle conseguenze dei rischi climatici nelle banche

08 October 2021

di Redazione

Le conseguenze dei rischi climatici, la propensione al rischio, la gestione dei requisiti patrimoniali e la reportistica.

Il rischio climatico è un tema che coinvolge direttamente le banche e non da oggi. Sono molte quelle impegnate al fianco della clientela per capire l’impatto delle attività bancarie sul clima e per assumersi le relative responsabilità.

Alcune banche hanno sviluppato un piani di implementazione che si concentrano non solo sulla gestione del rischio ma soprattutto sul ri-utilizzo delle informazioni sui rischi, all’interno della strategia e della pianificazione aziendale.

Continua a leggere

Green Pass Lavoro

Green pass obbligatorio nei luoghi di lavoro privati: obblighi e responsabilità privacy

06 October 2021

di Michela BARBAROSSA

Green pass obbligatorio anche nei luoghi di lavoro privati: quali obblighi e responsabilità lato privacy per i datori di lavoro?

Come noto, il 21 settembre 2021 è stato adottato il decreto legge 127 recante Misure urgenti per assicurare lo svolgimento in sicurezza del lavoro pubblico e privato mediante l’estensione dell’ambito applicativo della certificazione verde COVID-19 e il rafforzamento del sistema di screening(1) con il quale è stato esteso ai datori di lavoro privati l’obbligo di verificare, ai fini dell’accesso ai luoghi in cui si svolge l’attività lavorativa, il possesso e la validità del Green Pass dei lavoratori.

Tale disposizione impone ai datori di lavoro di definire, entro il 15 ottobre 2021, le modalità operative per l’organizzazione delle verifiche.

Tenuto conto delle attività per lo svolgimento delle verifiche i datori di lavoro saranno altresì tenuti al rispetto della normativa applicabile ed in particolare della disciplina in materia di protezione dei dati personali.

Continua a leggere

GRECO anticorruption UE

GRECO anticorruzione e compliance: i casi dei Paesi Bassi e dell’Italia non c’è più spazio per la prassi

04 October 2021

di Massimo BALDUCCI

Groupe d’Etats contre la corruption GRECO anticorruzione e compliance i casi dei Paesi Bassi e dell’Italia non c’è più spazio per la prassi

Il 20-22 settembre 2021 a Strasburgo si è riunita la 88esima sessione plenaria del Groupe d’Etats contre la corruption, GRECO(1).

Questa 88esima sessione plenaria si è riunita non molto dopo la pubblicazione del secondo rapporto sulla compliance del Regno dei Paesi Bassi con le raccomandazioni seguite alla visita nei Paesi Bassi di esperti di GRECO nell’ambito del quinto ciclo di valutazioni relativo alla Prévention de la corruption et promotion de l’intégrité au sein des gouvernements centraux (hautes fonctions de l’exécutif) et des services répressifs. Tale rapporto è reperibile al seguente link(2).

In queste poche righe ci proponiamo di:

a. descrivere brevemente il meccanismo di GRECO

b. proporre alcuni commenti sull’approccio di GRECO

c. raffrontare le valutazioni di GRECO relative ai Paesi Bassi e quelli relativi all’Italia

d. tentare di avanzare alcune ipotesi sugli strumenti che stanno emergendo come indispensabili per lottare conro la corruzione.

Continua a leggere

Italian Compliance Manager

Compliance Manager: la normativa di riferimento professionale

01 October 2021

di Cipriano FICEDOLO e Alessandro CERBONI

In precedenza abbiamo trattato quelle che sono le competenze e la forma mentis che deve avere un Compliance Manager(1) per svolgere efficacemente il proprio compito.

Ora andremo ad esaminare quali sono le possibilità di accedere alla qualifica professionale di Compliance Manager in Italia, al fine di soddisfare i criteri previsti dalla norma ISO 37301 che per essere ottenuta, richiede la presenza in azienda della figura del Compliance Manager con particolari e specifiche caratteristiche di professionalità.

In Italia per accedere a questa professione in maniera legale e certificata esistono dei percorsi e delle norme finalizzate ad ottenere il titolo di Compliance Manager valido e riconosciuto dalla norma ISO.

Continua a leggere

AML-CFT

Come cambia l’adeguata verifica AML: la proposta del nuovo Regolamento UE antiriciclaggio

29 September 2021

di Emanuela MONTANARI

Il nuovo Regolamento europeo in materia antiriciclaggio e di contrasto del finanziamento del terrorismo AML/CFT Proposal COM(2021) 420 final del 20.7.2021: adeguata verifica, trasparenza della titolarità effettiva e limiti all’utilizzo di strumenti al portatore.

Il riciclaggio di denaro e il finanziamento del terrorismo rappresentano una grave minaccia per l’integrità dell’UE, dell’economia, del sistema finanziario e la sicurezza dei suoi cittadini.

Il 20 luglio 2021 la Commissione europea ha presentato un pacchetto di proposte legislative volte a rafforzare le norme dell’UE in materia di lotta al riciclaggio di denaro e al finanziamento del terrorismo (AML/CFT).

Il pacchetto comprende anche una proposta di regolamento in materia di:

adeguata verifica e trasparenza della titolarità effettiva

ed ha l’obiettivo di armonizzare la legislazione europea sotto il profilo dell’efficacia delle misure e di migliorare l’individuazione di transazioni e attività sospette e colmando le lacune utilizzate dai criminali per riciclare proventi illeciti o finanziare attività terroristiche attraverso il sistema finanziario.

Continua a leggere

DGL 231 sintesi giurisprudenza

Il percorso della giurisprudenza nell’attuazione D. Lgs. 231: sintesi ragionata delle principali sentenze

27 September 2021

di Maurizio RUBINI

IL PERCORSO DELLA GIURISPRUDENZA NELL’ATTUAZIONE DEL D. LGS. 231/2001: SINTESI RAGIONATA DI ALCUNE DELLE PRINCIPALI SENTENZE CHE HANNO CONTRIBUITO ALL’APPLICAZIONE DELLA NORMA IN QUESTI 20 ANNI

Come noto l’8 giugno 2021 il D.Lgs. 231/2001 ha compiuto 20 anni. Il Decreto ha rappresentato una svolta epocale nel sistema giuridico e sanzionatorio italiano. Gli stimoli comunitari ed internazionali avevano indotto il legislatore a superare il principio sancito dal noto brocardo “societas delinquere non potest” mediante l’emanazione della “Disciplina della responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni anche prive di personalità giuridica, a norma dell’articolo 11 della legge 29 settembre 2000, n. 300” (Decreto 231)(1).

La responsabilità sorge, quindi, in capo all’ente qualora ricorrano gli elementi indicati dai criteri di imputazione previsti dal Decreto 231.

Continua a leggere