Top Story

DPIA

GDPR: La valutazione d’impatto (DPIA) tra indicazioni del Garante e informatizzazione

17 January 2019

di Michela BARBAROSSA

Il Garante per la protezione dei dati personali ha recentemente pubblicato, con provvedimento n. 467 dell’11 ottobre 2018, l’elenco dei trattamenti saranno sottoposti al requisito della valutazione d’impatto.

La valutazione d’impatto altro non è che una specifica valutazione sulla rischiosità del trattamento effettuata considerando tutti gli elementi dello stesso e avendo riguardo anche alle possibili misure per “limitare” il rischio ad esso associato.

Continua a leggere

Autori

Redazione
Redazione

Brexit e GDPR: blocco dell’autostrada digitale verso il Regno Unito

18 January 2019

Il NO Brexit deal determina uno scenario cupo non solo per il traffico merci ma anche per la circolazione dei dati personali. Il problema riguarda le aziende ICT e tutte le società che hanno dati personali nel Regno Unito. Ad esempio i software utilizzati in Italia che memorizzano i nostri dati nei data center del Regno Unito.

Nell’accordo May – che ha ricevuto un sonoro NO alla Camera dei Comuni – era previsto un periodo transitorio di 15 mesi. Il ripristino di questa finestra è necessario per evitare le pesanti sanzioni pecuniarie; infatti, i dati personali non possono essere semplicemente inoltrati ad altri Paesi.

Continua a leggere

Top Story

Comunicato Stampa ObjectWay

Objectway annuncia la collaborazione con BNY Mellon Pershing

16 January 2019

Objectway offre nuove soluzioni integrate di digital front-end a BNY Mellon Pershing Digital client management, portfolio management e investor portal.

Objectway annuncia la collaborazione in corso con BNY Mellon Pershing, tra i primi player nel mercato dei servizi di trading, liquidazione, regolamento e custodia, per offrire le nuove soluzioni front-end di Pershing: Pershing Nexus Wealth®, con strumenti per il digital client management e il portfolio management, e Pershing Nexus Investor®, un portale per gli investitori.

Continua a leggere

Autori

Redazione
Redazione

La novità: la blockchain distribuisce gli aiuti umanitari

19 November 2018

Nei campi profughi giordani si distribuiscono gli aiuti umanitari usando la blockchain.

I risultati sono sotto gli occhi di tutti: ottimizzazione del processo, riduzione degli sprechi, garanzia che ognuno riceve ciò a cui ha diritto, drastica diminuzione dei costi, maggiore trasparenza e, riduzione delle frodi. Building Blocks è la blockchain creata dal World Food Programme (WFP) – la più grande organizzazione per l’assistenza alimentare – per distribuire gli aiuti in denaro per acquistare cibo a oltre 100.000 rifugiati siriani nei campi profughi della Giordania e con una riduzione dei costi del 98% rispetto al passato. Entro fine anno il programma comprenderà tutti i 500.000 profughi dei campi giordani.

Il suo successo potrebbe accelerare l’adozione della blockchain in tutte le agenzie delle Nazioni Unite.

Continua a leggere