Top Story

Formazione

Competenze: il tallone d’Achille

11 October 2017

Intervento di Massimo Balducci, docente alla Scuola di Scienze Politiche “Cesare Alfieri” dell’Università di Firenze

 

Che cosa cela lo studio dell’Ocse sulle competenze

Il 5 ottobre è stato reso noto lo Skills Strategy Diagnostic Report Italy 2017 dell’OCSE. Per l’ennesima volta gli organismi internazionali segnalano la mancanza in Italia della necessaria attenzione al valore della competenza. Continua a leggere

Governatore Visco

Sul Governatore

04 October 2017

di Daniele Corsini e Gerardo Coppola

 

Dalla notte dei tempi la nomina elettiva o su designazione dei cittadini a ricoprire cariche pubbliche è un tema di grande interesse e irresistibile fascino. Il mondo classico è ricco di esempi e aneddoti per giungere a fissare le migliori regole per scegliere ottimi governanti. Una deliziosa favola di Fedro sulle rane e il re racconta molto degli interessi in gioco e delle sollecitazioni che vengono dai sudditi quando si discute di chi sia il sovrano più gradito.

Continua a leggere

Autori

Giuseppe Nucci
Giuseppe Nucci

Il Modello di organizzazione, gestione e controllo nel sistema 231

10 September 2017

di Giuseppe Nucci

 

Cos’è il MOGC

Negli articoli precedenti, dedicati al sistema 231, abbiamo più volte fatto cenno al MOGC.

Questo acronimo indica uno dei due elementi “strutturali” – l’altro è l’Organismo di Vigilanza – che, secondo l’art. 6, comma 1, lett. a) e b) del d. lgs. n. 231/2001, consentono all’ente di non rispondere del reato commesso dai propri dipendenti nel suo interesse o a suo vantaggio.

 

Continua a leggere

Top Story

Veneto Crisi

Banca e Industria in Veneto, ovvero perché non si impara mai dal passato

24 September 2017

di Gerardo Coppola e Daniele Corsini

 

Questo è il terzo articolo che dedichiamo alle banche venete: nascita, vita e morte delle banche locali e perché ciò sia accaduto è il filo conduttore del racconto. Il Veneto assurge alla storia nazionale perché nel volgere di pochi anni le crisi e fallimenti di tante banche (non solo di quelle più note) hanno probabilmente cambiato in modo irreversibile un modello di sviluppo fondato sui distretti e sulle banche del territorio, cosa che è forse alla base del ritardo dall’uscita dalla crisi economica nella quale ancora ci dibattiamo.

Continua a leggere

Autori

Vincenzo Giovanni Dragone
Vincenzo Giovanni Dragone

La riforma delle banche di credito cooperativo

15 July 2017

di Vincenzo Giovanni Dragone

 

La legge 8 aprile 2016, n. 49, recante la riforma del credito cooperativo, ha introdotto nel Testo unico bancario (TUB) l’istituto del “gruppo bancario cooperativo”; il quadro normativo si è completato con la disciplina di attuazione emanata da Banca d’Italia con la Circolare n. 285 del 2013, 19° aggiornamento del 2 novembre 2016.

Il modello disegnato dal legislatore prevede un gruppo composto da un intermediario bancario quale capogruppo, costituito in S.p.A. e dotato di un patrimonio netto di almeno un miliardo di euro, e dalle banche di credito cooperativo (BCC) affiliate alla capogruppo attraverso un contratto, detto “di coesione”. La disciplina in parola apre alla possibilità di più gruppi, purché sia rispettato – tra l’altro – il requisito patrimoniale richiamato.

Continua a leggere