Le sfide delle amministrazioni pubbliche – ultima parte

17 May 2018

Redazione

Risk & Compliance TV ITALIA pubblica oggi la terza – ed ultima – parte dell’intervista con Dottor Giuseppe Nucci.

L’intervista si focalizza sull’attività di due funzioni aziendali molto vicine e non per tutti è chiaro il loro ambito di azione: il Risk Management ed l’Internal Audit. Quali sono le differenze fra queste due funzioni.
Inoltre, parliamo di tecnologie: non si può parlare di controlli senza parlare di informatica e tecnologie che aiutano le aziende pubbliche (e private) a gestire e monitorare il sistema di controlli. In particolare, rileva Nucci che per quanto riguarda l’automazione dei controlli, nelle Amministrazioni Pubbliche ci sono ampi spazi di miglioramento.

Troppo spesso si preferisce introdurre controlli organizzativi che continuano a crescere anziché ricorrere alla tecnologia informatica. I controlli organizzativi sono meno efficienti e allungano a dismisura i processi decisionali mentre l’automazione permetterebbe di alleggerire le attività meccaniche routine e far sì che l’attenzione sia posta al miglioramento dei processi, della struttura  organizzativa e, magari, della customer satisfaction.

L’invito di Nucci per chi opera nelle amministrazioni pubbliche è quello di finalizzare i controlli al miglioramento della performance – utilizzando le tecnologie disponibili – e distaccarsi dall’idea del controllo come obiettivo: la conformità è un vincolo da rispettare e non l’obiettivo strategico!

 

I temi dell’intervista sono trattati nell’ultimo libro pubblicato da Nucci per la casa editrice Il Sole 24 Ore: Controlli Interni e Risk Management nelle Amministrazioni Pubbliche.

Per i dettagli del libro, consultare questo link



Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnati con *