Francesco D. Attisano

Francesco D. Attisano

Snr. Advisor Internal audit, Risk e Performance, Anti-Corruption, Esg
Senior Advisor in tema di Internal audit, Risk Management, Anti-Corruption, Performance mgt, Compliance 231, ESG. Certificato CIA, CRMA, CCSA, QAR, Lead Auditor ISO 37001.

È stato partner di una società di consulenza BCorp, con vari incarichi di OdV 231 e Responsabile Internal Audit oltre ad aver lavorato per oltre 20 anni per varie organizzazioni pubbliche e in PWC occupandosi sempre di Internal Audit e Risk Management.

Collabora con l'Associazione Italiana Internal Auditor, AIIA dal 2006, di cui è Knowledge Manager dal 2021.
Trainer in corsi di alta formazione e autore di oltre cinquanta pubblicazioni, alcune scientifiche, in tema di IA, Risk Mgt, Anti-Corruption e ESG.

Cavaliere all’Ordine del Merito della Repubblica Italiana dal 2015.

Cittadini Performance G&G

Performance nel settore pubblico: il ruolo dei Cittadini

28 novembre 2019

di Francesco Domenico ATTISANO

Il ruolo della cittadinanza nel ciclo della performance nel settore pubblico – I cittadini futuri attori della compliance pubblica.

Una sintetica premessa è doverosa per giungere fino alle conclusioni con l’attribuzione del nuovo ruolo e responsabilità dei cittadini. Quasi 30 anni fa, il legislatore italiano con la famosa legge 241/1990 individuava tra i principi guida dell’agire amministrativo quelli di trasparenza e pubblicità. L’evoluzione normativa degli ultimi anni, anche sulla spinta della disciplina comunitaria, ha visto un progressivo ampliamento del principio.

Continua a leggere

Enterprise Risk Management

Enterprise Risk Management: Un profondo cambiamento nella gestione del rischio d’impresa

23 ottobre 2019

di Francesco Domenico ATTISANO

COSA C’È DI NUOVO? …UNA BREVE PANORAMICA SUL COSO ERM 2017

L’ERM 2017 è progettato per aiutare le organizzazioni a “creare, conservare e realizzare valore” migliorando al contempo il loro approccio alla gestione del rischio, ha affermato COSO(1).

Il framework “Enterprise Risk management– integrating with strategy and performance” ha subito eliminato ogni dubbio sul fatto che il rischio è pienamente integrato nel processo di pianificazione strategica e nel contesto della performance di un’organizzazione.

Piuttosto che come tematica separata, la gestione del rischio viene permeata all’interno dell’azienda, per anticipare meglio il rischio, in modo che quest’ultimo possa essere precorso, con la consapevolezza che il cambiamento può creare opportunità, non semplicemente il potenziale per le crisi o fallimenti.

Continua a leggere

Il Rischio come opportunità

Il Rischio come opportunità per gestire l’incertezza

24 settembre 2019

di Francesco Domenico ATTISANO

Provando a fare una rapida ricerca su Google del termine Risk Management appaiono oltre 1 miliardo e 300 milioni di risultati, mentre della parola Risk ne scaturiscono addirittura circa 2 miliardi. Dalla data di redazione dell’articolo alla sua pubblicazione, si è presumibilmente certi che questi numeri continueranno a crescere.

Questo praticamente dimostra che il tema della gestione del rischio non è proprio un interesse di pochi e quindi dei professionisti del settore, ma è diventato un “must”, anzi di linguaggio comune nel mondo aziendale e non solo.

La finalità di questo breve articolo non è trattare in maniera classica e tradizionale la gestione dei rischi, considerati anche gli innumerevoli studi e dottrina aziendalistica sul tema, ma esporre alcune sintetiche osservazioni sulla nuova visione del rischio e del risk management, alla luce dei nuovi modelli e/o standard di riferimento(1) a livello mondiale, per indurre a spunti di riflessione. Continua a leggere

Sostenibilita

Dalla comunicazione della Sostenibilità alla gestione del rischio Environmental, Social & Governance (ESG)

23 agosto 2019

di Francesco Domenico ATTISANO

Partendo dalle conclusioni è ormai chiaro che comunicare non è più sufficiente, bisogna gestire in maniera efficace per creare efficienza ed economicità. Infatti, la triste realtà è che i rischi ambientali e sociali si stanno tramutando in eventi sempre più ripetuti e ravvicinati, e non solo ciclici nel medio termine, con una rilevanza – per l’ampiezza e vastità dei danni che ne conseguono – non solo per le aziende ma per tutti gli stakeholder, quindi per gli investitori ma in ultima analisi per noi cittadini.

Nell’ultimo triennio, l’attenzione da parte degli stakeholder alle questioni ambientali e sociali, nonché l’evoluzione normativa internazionale e nazionale, hanno dato una spinta esponenziale al tema delle performance non finanziarie.

Continua a leggere